News Sanità – Zottis (PD): “Sul nuovo ospedale del Veneto Orientale, Zaia e Forcolin dicono cose opposte: quali sono le reali intenzioni della Giunta?”

Sanità – Zottis (PD): “Sul nuovo ospedale del Veneto Orientale, Zaia e Forcolin dicono cose opposte: quali sono le reali intenzioni della Giunta?”

(Arv) Venezia, 10 set. 2018 – “La Giunta faccia definitivamente chiarezza sul nuovo ospedale nel Veneto orientale: quali sono le intenzioni? Zaia e Forcolin dicono cose opposte, mentre nel disegno di legge sul Piano socio-sanitario regionale 2019-2023 non c’è alcuna indicazione, in un senso o nell’altro”. L’appello è contenuto in un’interrogazione del Partito Democratico, prima firmataria la Consigliera regionale Francesca Zottis, sottoscritta dal capogruppo Stefano Fracasso e dai colleghi Bruno Pigozzo e Claudio Sinigaglia. “La Regione dovrebbe parlare con un’unica voce e invece dal governatore e dal suo vice arrivano proposte contrastanti. Quest’ultimo parla della proposta della Lega di accorpare i plessi di San Donà e Jesolo, con Portogruaro presidio di confine, proposta su cui il sindaco di San Donà si è detto disposto a confrontarsi. Il governatore però, pochi giorni dopo, ha chiuso il discorso, bocciando l’ipotesi del nuovo ospedale sostenendo la necessità di investire nei tre centri, in modo che il territorio abbia totale copertura – evidenzia la Consigliera Zottis – La questione prioritaria, tuttavia, è quella di garantire servizi di qualità a cittadini e turisti del Veneto orientale che può essere messa a rischio dalla carenza di medici e operatori sanitari. Sulla salute, vedi il caso vaccini, la maggioranza governativa ci ha abituato a balletti e dietrofront: la Regione non la prenda come esempio e dica chiaramente come vuole riorganizzare i poli ospedalieri. Non con dichiarazioni estemporanee sui giornali ma sulla base degli indirizzi di programmazione sanitaria e sociosanitaria approvati dal Consiglio regionale”.

Fonte: www.consiglioveneto.it