News Sanità – Pigozzo e Zottis (PD): “Cavallino-Treporti. Dopo il passaggio alla Ulss 4 restano molte disfunzioni e incertezze. La Regione garantisca i servizi”
Zottis_Pigozzo

Sanità – Pigozzo e Zottis (PD): “Cavallino-Treporti. Dopo il passaggio alla Ulss 4 restano molte disfunzioni e incertezze. La Regione garantisca i servizi”

(Arv) Venezia 17 ott. 2018 – “A distanza di oltre 10 mesi dal passaggio del Comune di Cavallino-Treporti dall’Ulss 3 all’Ulss 4, permangono disfunzioni e incertezze, riguardanti la Pediatria, il Suem, le vaccinazioni e il consultorio. Senza contare il fatto che non vi sono più notizie circa la realizzazione di un unico Polo Sociosanitario, come previsto dal Protocollo siglato tra Regione, Comune e Ulss 3 e 4”. Lo denunciano i consiglieri regionali del Partito Democratico, Francesca Zottis e Bruno Pigozzo, i quali informano “di aver presentato sulla questione una interrogazione alla Giunta Zaia”. “Il passaggio di Cavallino-Treporti – esordiscono gli esponenti Democratici – aveva come obiettivo il miglioramento dei servizi per gli utenti. Ma in realtà il quadro è a dir poco deficitario. Anche il pronunciamento del Tar, che ha dato ragione alla Croce Verde circa l’affidamento diretto del servizio di emergenza, la dice lunga sul fatto che il trasferimento alla Ulss 4 è un’operazione che, in larga parte, è ancora tutta da concretizzare”. “Sollecitiamo quindi la Giunta Zaia – aggiungono i consiglieri Dem – affinché il Governo veneto faccia la propria parte in modo attivo. Vogliamo sapere se davvero c’è l’intenzione di migliorare la situazione e, soprattutto, vogliamo sapere i tempi entro i quali verranno garantiti tutti i servizi previsti e non ancora avviati”. “Il ridisegno della sanità territoriale fatta a tavolino non basta – concludono Francesca Zottis e Bruno Pigozzo – i cittadini hanno diritto di ricevere servizi reali e con la massima efficienza”.

Fonte: www.consiglioveneto.it