News Politica – Pigozzo (PD): “La mafia ha messo radici in Veneto: modifiche al regolamento per assegnare alla Quarta commissione la vigilanza e il monitoraggio sul fenomeno”

Politica – Pigozzo (PD): “La mafia ha messo radici in Veneto: modifiche al regolamento per assegnare alla Quarta commissione la vigilanza e il monitoraggio sul fenomeno”

(Arv) Venezia 10 dic. 2019 –    “Le continue notizie di inchieste e arresti per associazione a delinquere di stampo mafioso, con coinvolgimento addirittura di pubblici amministratori, mostrano come il Veneto non sia più una regione a rischio infiltrazione: la criminalità organizzata ha ormai messo radici. Parliamo di riciclaggio di denaro, truffe bancarie, turbative d’asta, estorsioni, traffico di droga, sfruttamento della prostituzione, traffico illecito di rifiuti. È un fenomeno allarmante che deve essere oggetto di maggior approfondimento e vigilanza anche da parte del Consiglio, assegnando le competenze a una Commissione permanente anziché a Commissioni temporanee o di inchiesta, previste dallo Statuto. Per questo già oggi ho depositato una proposta di modifica del regolamento consiliare, sottoscritta da tutto l’Ufficio di presidenza, segno che sul tema c’è un interesse e un impegno trasversale”. Ad annunciarlo è il Consigliere regionale del Partito Democratico e Vicepresidente dell’assemblea di palazzo Ferro Fini, Bruno Pigozzo a margine della seduta odierna. La modifica, in particolare, riguarda l’articolo 26 che riguarda la composizione delle Commissioni.

“La Quarta commissione che oggi ha esclusivamente compiti di controllo e ha già le competenze sulla vigilanza degli appalti – spiega Pigozzo – acquisirà anche la promozione della legalità che attualmente spetta alla Sesta. Vogliamo dare un segnale dell’attenzione delle istituzioni a un problema in passato sottovalutato per difendere il tessuto sociale, culturale ed economico sano della nostra regione. La nuova competenza permetterà alla Commissione non solo di valutare le politiche pubbliche in questa materia, ma anche interventi legislativi e i relativi provvedimenti attuativi”.

Fonte: www.consiglioveneto.it