News Politica – Azzalin e Pigozzo (PD): “Dalla Regione cifra ridicola per gli interventi di riqualificazione edilizia e ambientale”

Politica – Azzalin e Pigozzo (PD): “Dalla Regione cifra ridicola per gli interventi di riqualificazione edilizia e ambientale”

(Arv) Venezia, 8 ago. 2018 – “Tanto fumo e poco arrosto, ma che fosse una fregatura lo si capiva già dal menù approvato in Consiglio. 200mila euro per opere di riqualificazione edilizia e rigenerazione urbana sono briciole. Sul consumo di suolo le leggi di principio sono inutili, devono essere ‘alimentate’ con investimenti coerenti e credibili, altrimenti non servono a niente”. È quanto affermano i consiglieri del Partito Democratico Graziano Azzalin e Bruno Pigozzo commentando il bando della Giunta con cui vengono stanziati 200mila euro per interventi di riqualificazione edilizia e ambientale e per la rigenerazione urbana. “È una cifra al limite del ridicolo, per pudore avrebbero fatto meglio a farla passare sotto silenzio anziché pubblicizzarla. Il Veneto è una delle aree più cementificate d’Europa, siamo la regione italiana che nel 2017 ha avuto il maggior incremento di consumo di suolo. E questa Giunta, come quelle che l’hanno preceduta, ha delle precise responsabilità. Però, anziché effettuare un’inversione di tendenza con incentivi veri che rendano conveniente il recupero delle aree dismesse grazie riqualificazione, ristrutturazione e rigenerazione, si va avanti con palliativi. Avevamo già detto che la legge 14/2017 era insufficiente e poco coraggiosa: troppe deroghe e pochi incentivi. Adesso la sua applicazione concreta ci dà ampiamente ragione – aggiungono Azzalin e Pigozzo – In aula sono stati bocciati quasi tutti i nostri emendamenti, ma li riproporremo in sede di bilancio con stanziamenti mirati per ogni provincia. Il Veneto è saturo e ha bisogno di provvedimenti seri e non di specchietti per le allodole. Con le scelte della Giunta Zaia l’obiettivo del consumo zero entro il 2050 rimarrà nel libro dei sogni”.

Fonte: www.consiglioveneto.it