News Urbanistica – Fracasso, Pigozzo e Zanoni (PD): “Nuovo Piano casa, occorre cambiare rotta: finora le promesse di rigenerazione e riuso sono state deluse”

Urbanistica – Fracasso, Pigozzo e Zanoni (PD): “Nuovo Piano casa, occorre cambiare rotta: finora le promesse di rigenerazione e riuso sono state deluse”

(Arv) Venezia 11 ott. 2018 – “L’attuale Piano casa ha risposto alle richiesta dei piccoli ampliamenti per esigenze familiari ma ha fallito per gli interventi di demolizione e ricostruzione. La rigenerazione è rimasta lettera morta. Per scrivere il nuovo Piano casa dobbiamo quindi partire dall’analisi di ciò che ha funzionato e non ha funzionato in quello vigente”. A dichiararlo sono il Capogruppo del Partito Democratico Stefano Fracasso e i Consiglieri Bruno Pigozzo e Andrea Zanoni a proposito dei lavori odierni della Seconda commissione in cui è stato illustrato il Progetto di legge n. 402 di iniziativa della Giunta regionale. “Finora abbiamo visto interventi di pura e semplice speculazione immobiliare, fatti utilizzando le maglie larghe della legge vigente. Nel frattempo nascono centri commerciali e piattaforme logistiche in tutto il Veneto, come Zalando, Amazon, Ikea, che trasformano centinaia di migliaia di metri quadrati di suolo. La nuova formulazione del Piano amplia anche all’edilizia, che però non ha nulla a che fare con la casa. Bisogna poi fare attenzione al fatto che si penalizzano ulteriormente i Comuni per mancati introiti da oneri anche per attività che non hanno niente a che vedere con la residenza dei cittadini. Abbiamo chiesto un report sui mancati introiti delle amministrazioni locali che spesso sono alla canna del gas” proseguono gli esponenti democratici, che chiedono una inversione di rotta, chiamando in causa anche il Governo: “Bloccare i fondi per il recupero delle periferie a Roma è in piena contraddizione con le intenzioni del titolo della nuova legge, ‘Politiche per la riqualificazione urbana e incentivazione alla rinaturalizzazione del territorio veneto’. Ancora una volta rischiamo che le buone intenzioni rimangano tali e si sprechi l’ennesima occasione per voltare pagina”.

Fonte: www.consiglioveneto.it