News Sanità – Pigozzo (PD) “Su Cavallino Treporti, Maggioranza non rispetta gli impegni, astenendosi su emendamento per il passaggio all’Ulss Serenissima”

Sanità – Pigozzo (PD) “Su Cavallino Treporti, Maggioranza non rispetta gli impegni, astenendosi su emendamento per il passaggio all’Ulss Serenissima”

(Arv) Venezia 1 dic. 2016 – “Le promesse su Cavallino Treporti non sono state rispettate e lo spostamento dalla Ulss Veneto Orientale alla Serenissima ancora non c’è stato. La Maggioranza si conferma così incoerente e inaffidabile rispetto agli impegni presi con il Sindaco e la cittadinanza”.

Lo afferma in una nota il consigliere regionale del Partito Democratico Bruno Pigozzo, al termine dei lavori in Prima Commissione “dove ho presentato oggi un emendamento per correggere l’errore e tornare alla situazione precedente. Gli Assessori Coletto e Forcolin mi hanno chiesto di ritirarlo per verificare meglio l’ipotesi, ma ormai è evidente che di loro non ci si può fidare. Chiediamo che nelle prossime settimane, prima della votazione in aula consiliare, si registri un cambio di posizione, come garantito subito dopo l’approvazione della riforma sanitaria”.

“Il caso – spiega l’esponente dei Democratici – è infatti aperto da allora, con l’inserimento di Cavallino Treporti nell’Ulss Veneto Orientale e, contestualmente, Boara Pisani nella Ulss Euganea, nonostante i suoi abitanti gravitino sulla provincia di Rovigo”.

“Un pasticcio questo – continua il consigliere regionale PD – a cui la Maggioranza aveva promesso di porre rimedio, prima in assemblea e successivamente in audizione in Commissione consiliare, dove tutti avevano condiviso le critiche e le preoccupazioni sollevate dai due Comuni, con un impegno trasversale a correggere l’errore”.

“Invece oggi in aula consiliare – sottolinea Pigozzo – il problema non è stato affrontato con riferimento all’emendamento alla Finanziaria, si è parlato soltanto di Boara Pisani. Gli Assessori Coletto e Forcolin hanno fatto una parziale retromarcia, dichiarando che l’impegno si limitava a valutare se ci fossero i numeri per giustificare il nuovo cambio”.

“Ma le cose non stanno così – conclude Bruno Pigozzo – era stato detto che Cavallino Treporti sarebbe stato nuovamente inserito nella Ulss Serenissima. Non dimentichiamo che, oltre allo sbaglio, è stata commessa a suo tempo anche una violazione normativa, in quanto la Regione Veneto non ha richiesto, come invece previsto dalla Legge, il parere preventivo dei Comuni”.

Fonte: www.consiglioveneto.it