News Sanità – Boron (ZP): “La Quinta commissione del Consiglio regionale del Veneto in visita istituzionale presso l’Ospedale di Dolo”

Sanità – Boron (ZP): “La Quinta commissione del Consiglio regionale del Veneto in visita istituzionale presso l’Ospedale di Dolo”

(Arv) Venezia, 21 set. 2018 – “Sono importanti gli investimenti in atto presso questo Ospedale: eravamo venuti a Dolo nel 2016; due anni dopo, abbiamo voluto verificare quanto è stato fatto”. Sono le dichiarazioni del Presidente della Quinta commissione permanente del Consiglio regionale del Veneto Fabrizio Boron (Zaia Presidente) che questa mattina, con una delegazione formata dai Consiglieri regionali Franco Ferrari (AMP), Alberto Semenzato (Lega Nord), Gabriele Michieletto (Zaia Presidente) e dal Vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto Bruno Pigozzo (Partito Democratico), si sono recati in visita istituzionale presso l’Ospedale di Dolo, nella Città metropolitana di Venezia. “Dalla verifica emerge che, tra progettualità e finanziamenti in soli due anni sono stati messi in cantiere i lavori del nuovo Pronto Soccorso e di sistemazione della parte vecchia dell’Ospedale; i vertici di questa Ulss, peraltro, hanno inteso dare massima centralità all’Ospedale di Dolo. In sostanza, la direzione presa è quella giusta e la Commissione Sanità del Consiglio regionale aveva tutto l’interesse a verificare con i propri occhi lo stato dell’arte relativamente a quanto è stato realizzato nel biennio 2016-2018, un modo anche per dimostrare che la Commissione non fa solo atti nelle stanze di un palazzo, ma tocca con mano la realtà”. “Sul tema del Pronto Soccorso – prosegue il Presidente Boron – voglio sottolineare con forza che il servizio c’è, funziona e conta oltre 40mila accessi all’anno. La questione vera è quella del nuovo Pronto Soccorso in fase di costruzione; riassumendo brevemente la vicenda, c’è stata una ditta che ha vinto la gara d’appalto a norma di legge ma che in questo momento, per questioni attinenti l’azienda stessa che in questo frangente non appare opportuno sottolineare, non riesce a proseguire i lavori. La Direzione generale dell’Ulss ha chiesto lo scioglimento del contratto in essere e ha disposto il subentro dell’azienda che in graduatoria seguiva la vincitrice. Si tratta di procedure stabilite dalla legge che la Direzione sta espletando in maniera puntuale: a breve i lavori procederanno e con la massima velocità. La Quinta Commissione ha così voluto dare un segnale di vicinanza alla cittadinanza e confermare che sono quasi 10 i milioni di euro investiti in questi ultimi due anni su Dolo, di cui 5 per il pronto soccorso: credo che la risposta della Regione del Veneto a questa realtà sia stata importante, nel quadro e in coerenza degli standard di eccellenza della sanità veneta ”.

Fonte: www.consiglioveneto.it