News Infrastrutture – Pigozzo (Pd): “Pedemontana bloccata: Zaia impantanato vittima di sé stesso nella crisi del settimo anno”
bruno-pigozzo

Infrastrutture – Pigozzo (Pd): “Pedemontana bloccata: Zaia impantanato vittima di sé stesso nella crisi del settimo anno”

(Arv) Venezia 30 dic. 2016 – “Il mancato rinnovo da parte del governo della gestione commissariale straordinaria a Silvano Vernizzi, è la dimostrazione plastica dell’inerzia regionale che in questi sette anni non è riuscita a rimettere in pista un Progetto di Finanza, partito male e finito peggio” Così in una sua nota il vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto, Bruno Pigozzo (Pd) interviene nel dibattito sulla superstrada Pedemontana.

“Se il risentimento e lo sfogo dell’ingegnere Vernizzi sono da compatire perché, lasciato solo dall’apparato regionale, rappresenta il capro espiatorio di cotanta inadeguatezza – nota Pigozzo – altrettanto non si può dire del presidente Zaia. La proverbiale ‘crisi del settimo anno’, che vede bloccati i cantieri senza uno straccio di soluzione all’orizzonte, coincide sì con i sette anni di commissariamento Vernizzi, ma anche ed esattamente con i sette anni di governo Zaia: dal 2010 ad oggi. In tutta questa partita, mentre le uniche risorse finora garantite sono state quelle del Governo romano, dalla regione Veneto nessun impegno reale. Come non rilevare in tutto ciò una responsabilità politica di Zaia? Come non considerare ridicole le accuse a Roma ladrona”? chiede l’esponente del Pd che conclude: “L’opera è strategica per il Veneto e tutto il Nordest, il nuovo anno dovrà registrare un cambio di passo. Peccato che finora la nostra regione non si sia dimostrata all’altezza, e Zaia non può sfuggire la sua responsabilità politica”.

Fonte: www.consiglioveneto.it