News Giorno del Ricordo – Pigozzo: “La tragedia delle foibe e l’esodo delle popolazioni istriane, giuliane e dalmate: realtà che vanno ricordate, conosciute e capite fino in fondo”

Giorno del Ricordo – Pigozzo: “La tragedia delle foibe e l’esodo delle popolazioni istriane, giuliane e dalmate: realtà che vanno ricordate, conosciute e capite fino in fondo”

(Arv) Venezia, 10 feb. 2020 – “Tutti gli esseri umani nascono liberi in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.” È questo il primo articolo della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo promulgata all’indomani della seconda guerra mondiale, con tutti i massacri che ha comportato. La tragedia orribile delle foibe e l’esodo delle popolazioni istriane, giuliane e dalmate dalle loro terre di origine hanno segnato in modo indelebile la storia italiana. Per questo è una realtà che va ricordata, conosciuta e capita fino in fondo”. Lo ha ricordato il Vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto Bruno Pigozzo nel corso del suo intervento in occasione della celebrazione della Giornata del Ricordo che si è svolta a Marghera, presso il monumento dei Martiri Giuliano-Dalmati.

“Abbiamo il dovere istituzionale di farlo – ha aggiunto il Vicepresidente – per sconfiggere l’indifferenza e il qualunquismo dilagante e per aumentare la consapevolezza civica. Lo dobbiamo per rendere giustizia alle tantissime vittime di queste atrocità e a coloro che ne sono stati testimoni diretti. Ma lo dobbiamo ancora di più oggi che la pericolosa e folle idea negazionista sembra aumentare e diffondersi. Il non voler ammettere, peggio, il voler nascondere la verità su queste atrocità del passato può renderci insensibili fino quasi a giustificare quelle che purtroppo ancora oggi continuano a ripetersi nel mondo. Dobbiamo batterci perché ciò non accada, dobbiamo continuare questa Operazione Verità a tutto campo che il presidente Mattarella ci sollecita. Anche il Consiglio regionale del Veneto è impegnato in questa direzione attraverso la promozione e diffusione di testimonianze, studi, ricerche, pubblicazioni rivolte soprattutto agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado”.

Il Vicepresidente Pigozzo ha concluso l’intervento rivolgendo un ringraziamento ai presenti “per la sensibilità dimostrata; lavoriamo insieme per questo impegno civile: difendere la dignità e i diritti di ogni uomo, per dare un futuro di pace e di giustizia a queste nuove generazioni”.

Fonte: www.consiglioveneto.it