News Gioco d’azzardo: la legge c’è ma bisogna applicarla!
pigozzo

Gioco d’azzardo: la legge c’è ma bisogna applicarla!

Sociale. Pigozzo (PD): attivare urgentemente misure contrasto dipendenza gioco d’azzardo

(Arv) Venezia 18 nov. 2015 – La Giunta applichi al più presto la legge regionale per prevenire e contrastare i rischi di dipendenza da gioco d’azzardo approvata sette mesi fa, ma ancora lettera morta. E’ l’impegno chiesto alla Giunta con una mozione presentata dal vice presidente del Consiglio regionale ed esponente del PD, Bruno Pigozzo.

“Non è stato attivato – scrive l’esponente democratico – alcuno strumento di quelli previsti, cosa che la Giunta aveva il compito di rendere esecutivi entro 30 giorni. E’ necessario invece agire con urgenza per fronteggiare il fenomeno, sostenendo così l’azione che Comuni e Associazioni stanno coraggiosamente portando avanti nel territorio ”.

“Come già previsto, – prosegue Pigozzo – è necessario aprire un numero verde regionale ed uno specifico indirizzo di posta elettronica per l’accesso ai servizi di ascolto, assistenza e consulenza, al fine di fornire i primi orientamenti di fronte all’insorgere di forme di dipendenza da gioco d’azzardo. Contemporaneamente va garantita la distribuzione di un cartello informativo sui rischi correlati al gioco e sui servizi di assistenza alle persone con patologie, che i titolari di sale da gioco e di esercizi commerciali sono tenuti ad esporre”.

“Anche alle Aziende sanitarie – ricorda Pigozzo – sono stati demandati specifici compiti per attuare iniziative nei confronti dei soggetti affetti da dipendenze. Eppure tutto rimane fermo. Dopo aver sollevato il problema già nel luglio scorso attraverso una interrogazione, che non ha ancora ricevuto risposta, con questa mozione vogliamo impegnare la Giunta a fare davvero qualcosa di concreto contro un fenomeno così dannoso e devastante a livello sociale”.

Fonte: www.consiglioveneto.it