News Cultura – Vicepresidente Pigozzo: “Paola Marini lascia la direzione delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, a lei il ringraziamento del Consiglio regionale del Veneto”

Cultura – Vicepresidente Pigozzo: “Paola Marini lascia la direzione delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, a lei il ringraziamento del Consiglio regionale del Veneto”

(Arv) Venezia, 30 ott. 2018 – “A breve Paola Marini dovrà lasciare la direzione delle Gallerie dell’Accademia. Si tratta di un incarico di assoluto prestigio che Paola Marini ha ricoperto con grande passione e dedizione, e con contributi preziosi, un lavoro che non ha fatto altro che confermare quanto già era noto, ossia il suo elevatissimo spessore culturale e professionale. Credo così di interpretare la volontà dell’intero Consiglio regionale del Veneto nel tributare un sentito ringraziamento a Paola Marini per quanto ha fatto negli ultimi anni a Venezia, per Venezia e per il Veneto”. Sono le parole del Vicepresidente del Consiglio regionale Bruno Pigozzo nel salutare a nome dell’Assemblea legislativa Paola Marini, attuale direttrice delle Gallerie dell’Accademia di Venezia, incarico che si appresta a lasciare il 31 ottobre per raggiunti limiti di età. “Non finiremo mai di sottolineare l’importanza e il ruolo delle Gallerie dell’Accademia – aggiunge il Vicepresidente Pigozzo – una delle istituzioni culturali in assoluto tra le più prestigiose e ricche a livello nazionale e mondiale, apprezzata in tutto il mondo e frequentata ogni anno da milioni di visitatori che hanno la possibilità di ammirare mostre e opere di straordinario, e spesso difficilmente eguagliabile, valore artistico. Un’istituzione che con la direttrice Marini è cresciuta ulteriormente grazie a un lavoro, il suo, prezioso e appassionato in un settore strategico per Venezia, per il Veneto e per la crescita culturale italiana. A Paola Marini era stato affidato uno dei compiti più ardui, ossia quello di inserire e rendere ancor più fertile e vivace la realtà culturale delle Gallerie in un contesto complesso come Venezia, dove è fortissima la spinta del turismo di massa e spesso di consumo, e dove è altrettanto forte la necessità di valorizzare e proteggere il patrimonio culturale di una città unica al mondo. La direttrice Marini ha vinto la sfida”.

Fonte: www.consiglioveneto.it