News Bersani a Mestre: da Venezia cambiamo il Veneto

Bersani a Mestre: da Venezia cambiamo il Veneto

Questi i passaggi più significativi del suo intervento:

Senza l’orgoglio di essere il PD queste battaglie non si vincono.

Renzi ha saputo dare una prospettiva di allargamento, ma attenzione a non perdere le radici.

Bisogna fare di più sulla questione sociale: fare in modo che la liquidità economica disponibile venga tradotta in lavoro attivando un ciclo di investimenti virtuoso.

Sistema dei servizi alla persona come priorità. Sulle grandi opere basta al sistema del general contractor.

Poi servono comunque persone oneste in grado di sorvegliare e praticare la moralità e la trasparenza. È da qui che parte la Politica che risolve i problemi e non fa la serva di tangentopoli.

Abbiamo l’orgoglio e la dignità per vincere e governare Venezia e il Veneto.

Non può il Veneto rifugiarsi nell’isola dell’indipendenza: l’Europa prima di tutto è una cultura di civismo e di libertà. Impresa lavoro e solidarietà sono le caratteristiche del Veneto che stanno alla base della nostra politica, con un buon autonomismo che supera il localismo con l’universalismo.

Pier Luigi Bersani