I fatti 2010-2015

I fatti 2010-2015

Facciamo il punto

Bilancio legislatura regionale 2010-2015

A conclusione della legislatura regionale, presento agli elettori che mi hanno votato nel 2010 e a tutte le cittadine e i cittadini il bilancio del lavoro svolto. Penso di aver rispettato gli impegni assunti nel lavoro di consigliere, attenendomi a criteri di serietà, competenza, partecipazione, trasparenza, in una logica di servizio.

  1. Vicepresidente 2^ Commissione
    Edilizia abitativa, Navigazione, Parchi, Porti e aeroporti, Tramvie, linee automobilistiche, Trasporti, Urbanistica, Viabilità
  2. Componente 5^ Commissione
    Assistenza, Igiene, Sanità, Sicurezza sociale
  3. Componente della Conferenza Permanente Regione Autonomie Locali
    Come rappresentante della minoranza del Consiglio
96%
Presenze in Consiglio
99%
Presenze in 2° e in 5° Commissione
92%
Presenze alle votazioni in aula

Firmatario di 58 progetti di legge

Progetti di legge in tema di Piano Socio-Sanitario, Riforma IPAB, Riordino Parchi, di cui primo firmatario:

Frequenti contatti con amministratori locali, associazioni, sindacati, categorie economiche, cittadini per seguire la stesura e l’iter di progetti di legge; incontri con uffici regionali.

Partecipato e organizzato conferenze stampa, manifestazioni, assemblee sui temi dei trasporti, infrastrutture, urbanistica, consumo di suolo, sanità, servizi sociali, province e città metropolitana, idraulica e tutela del territorio, agricoltura, Fondi Europei.

Trasparenza

Sul sito web del Consiglio regionale del Veneto sono pubblicate le spese elettorali della campagna 2010, l’indennità mensile di consigliere, la restituzione volontaria degli emolumenti (25.000 euro da ottobre 2011).

Mensilmente ho effettuato versamenti al Partito Democratico regionale, provinciale e locale per una media di 2.700 euro al mese.
Ho firmato la rinuncia al vitalizio in coerenza con il principio di proporzionalità del sistema contributivo.