News Ambiente – Pigozzo (PD): “Veneto libero dalle plastiche? Ok, ma la Regione rifinanzi la legge del 2011”

Ambiente – Pigozzo (PD): “Veneto libero dalle plastiche? Ok, ma la Regione rifinanzi la legge del 2011”

(Arv) Venezia, 28 set. 2018 – “La riduzione dell’uso della plastica è fondamentale per salvaguardare l’ambiente: occorre però un’azione continuata, non provvedimenti spot una tantum. Quindi la Giunta stanzi sia nel bilancio di previsione 2019 che nel triennale 2019-2021 le risorse necessarie e previste dalla legge 25 del 2011”. È la richiesta del Partito Democratico, che ha presentato una mozione con primo firmatario il Vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto Bruno Pigozzo. “Le buone idee hanno poi bisogno di gambe per camminare, ma è dal 2014 che la legge non viene più finanziata. E nel frattempo la situazione ambientale non è certo migliorata. L’accumulo di plastiche e microplastiche rappresenta una minaccia seria per il pianeta, poiché altera in modo irreversibile l’ecosistema acquatico e le catene alimentari di tutte le specie che lo abitano, uomo incluso”. “La legge regionale 25/2011 – spiega il Vicepresidente – stabilisce linee guida e contributi per chi utilizza, sia nella ristorazione scolastica che nei luoghi di cura o in sagre e feste pubbliche, stoviglie riutilizzabili, oppure biodegradabili e compostabili. E ancora, per chi somministra cibi e bevande sfuse prive di imballaggio primario o con vuoti a rendere. La riduzione della produzione dei rifiuti fa parte degli obiettivi della legge regionale 3 del 2000, ma l’impegno è trasversale. Lo scorso 16 gennaio la Commissione europea ha adottato la ‘Strategia europea per la plastica’ con l’obiettivo di rendere riciclabili tutti gli imballaggi entro il 2030, bandire le microplastiche in particolare quelle aggiunte intenzionalmente nei prodotti e frenare il consumo di plastica monouso. In Italia, inoltre, da gennaio 2019 sarà vietato vendere bastoncini per la pulizia delle orecchie in plastica, mentre dal 2020 non sarà possibile commercializzare prodotti cosmetici che contengano microplastiche. È una battaglia decisiva per il futuro del pianeta e tutte le istituzioni devono fare la propria parte sensibilizzando cittadini, associazioni e imprese, mettendo a disposizione adeguate risorse. Per questo – l’appello finale di Pigozzo – invitiamo la Regione a dare un segnale concreto e a rifinanziare già dal prossimo bilancio la legge 25 del 2011”.

Fonte: www.consiglioveneto.it